Capesante gratinate

Le capesante gratinate sono un antipasto della tradizione natalizia.La preparazione è molto semplice ma il risultato è sicuramente gustoso e originale. Un modo sfizioso per iniziare al meglio queste vacanze natalizie 🙂

Capesante gratinate
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
4 Persone 10 minuti
Tempo di cottura
15 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 Persone 10 minuti
Tempo di cottura
15 minuti
Capesante gratinate
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
4 Persone 10 minuti
Tempo di cottura
15 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 Persone 10 minuti
Tempo di cottura
15 minuti
Ingredienti
Porzioni: Persone
Istruzioni
  1. Per la preparazione delle capesante gratinate iniziate con il mescolare in una terrina in pane grattuggiato, il prezzemolo, il parmigiano, l'aglio schiacciato precedentemente privato dell'anima, pepe e sale a piacere. Aggiungere anche 70 ml. di olio ed infine brodo tanto quanto basta per ottenere una salsina cremosa ma non troppo liquida.
  2. Una volta amalgamati gli ingredienti, disponete le capesante in una teglia e ricoprite con la farcia che avette preparato e irrorate con l'olio rimasto.
  3. Preriscaldate il forno a 200 *C e fate cuocere le capesante per circa 10 - 15 min fino a quando la farcia ha acquistato un colorino dorato. Servite le capesante calde appena sfornate.
Recipe Notes
  • Un consiglio che vi do è sicuramente questo: il guscio di capasanta non starà mai dritto, ve lo carantisco 😉 il modo migliore per non fare andare in giro tutto il ripieno è preparare con della stagnola degli anelli piuttosto larghi dove poi appoggiare il guscio della capasanta. In questo modo staranno ben ferme!!
  • Se volete alleggerire un po' il piatto potete usare anche la metà dell'olio, e usare un po' più di brodo però attenzione a non esagerare con il brodo, altrimenti risulta troppo liquido e poco sostanzioso ... le capesante risulterebbero insapore!

KCal per 1 capesanta gratinata: 171

Powered byWP Ultimate Recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »